lunedì 3 marzo 2014

The Emperor's Soul

Immagino che tutti i lettori del fantastico conoscano Brandon Sanderson, l'uomo che, oltre ad aver scritto del buon fantasy di suo, s'è preso il compito di completare la saga infinita di Robert Jordan. Con The Emperor's Soul (casa editrice Tachyon Publications), Brandon ha vinto il Premio Hugo 2013 per la migliore Novella, dove per "novella" qui s'intende una composizione tra le 17.500 e le 40.000 parole.


Insomma può essere un romanzo breve, un racconto lungo o... be', più o meno una cosa del genere. The Emperor's Soul in effetti è una storia relativamente semplice con pochi personaggi e caratterizzazione quanto basta. L'insieme a mio parere è ben riuscito e mi auguro che venga tradotto nella nostra lingua prima o poi.


Si comincia con una ladra, Shai, catturata mentre compie malefatte nel palazzo imperiale. Questo in effeti è un antefatto, perché quando viene visitata dai dignitari di corte Shai è già prigioniera. Ashravan, l'imperatore, ha avuto un problema: qualcuno ha cercato di assassinarlo. Il colpo è riuscito nei confronti della moglie, che è morta; lui è stato salvato dagli specialisti di corte ma la sua mente è stata cancellata. Qui può tornare utile Shai, perché è una maga, nei suoi crimini usa un'arte un po' particolare, la Forgery ovvero contraffazione. Il cuore del libro è in effetti legato a questo sistema magico con cui si può cambiare la realtà a imitazione di altri oggetti o caratteristiche, vere o sovraimpresse, in modo da far diventare un vaso di terracotta una preziosa ceramica o un tavolaccio sgangherato un mobile liscio e lucido.

Shai è specialista di queste contraffazioni, che i maghi dell'impero sanno usare a un livello piuttosto dozzinale, e le viene proposto di guadagnarsi la libertà aiutando i dignitari di corte a "ricostruire" la personalità scomparsa dell'imperatore Ashravan in modo da sconfiggere quelle fazioni che desiderano un cambio di governo e insinuano che egli sia deceduto. Poiché l'imperatore non può rimanere nascosto al pubblico in eterno, il tempo a disposizione per renderlo presentabile non è moltissimo.

Dei dignitari ne conosceremo due: Frava è scaltra e ostile, Shai sospetta subito che al termine del lavoro, o anche prima, verrà eliminata per non lasciare testimoni o traccia. Gaotoma, un anziano consigliere e vecchio amico dell'imperatore, è più genuino e sincero. E poi c'è il capitano Zu, comandante delle guardie che tengono Shai costantemente sotto controllo: è sicuro che prima o poi potrà eliminare la contraffattrice e non vede l'ora. E infine c'è uno stregone che opera una magia del sangue su Shai per poter mandare i suoi terribili sicari (non morti) a eliminarla se lei dovesse evadere.

In mezzo a tanta minaccia e coercizione Shai deve riuscire in qualcosa che non è mai stato tentato prima. Vuole sfuggire e allo stesso tempo ama la sfida. Ce la farà? Penso che abbiate già capito ma mi fermo qui. Storia piacevole, stile avvincente, mondo e magia interessanti per quanto il primo sia appena accennato, questo The Emperor's Soul non può vantare una grande caratterizzazione dei personaggi e parecchie situazioni sono prevedibili, ma è una buona rapida lettura. Se no non avrebbe vinto il Premio Hugo, no?


NOTA: Per gli anglofoni: la distinzione fra i vari nomi di composizione nei vari premi compare in una tabella dove, in effetti, si tiene conto solo del numero di parole.


11 commenti:

M.T. ha detto...

Vista la lunghezza, se verrà pubblicata in Italia, c'è da augurarsi che la novel venga associata a un qualche altro lavoro dell'autore. Considerato però che è Fanucci a tradurre Sanderson, non mi aspetto molto di buono, specie per quanto riguarda il prezzo (Elantris, pubblicato in edizione economica, viene fatto pagare 30 E).

Bruno ha detto...

@ M.T. dal momento che parliamo di Sanderson, penso che prima o poi qualcuno lo tradurrà. Quanto ai prezzi degli ebook, sono sempre piuttosto alti in questi casi.

Salomon Xeno ha detto...

La fregatura è che quella di Elantris non è l'edizione economica. Quella economica sarà più bassa (misurando il dorso con un righello) e di un colore improbabile, ad esempio arancione! Mi sono fatto l'idea che i prezzi Fanucci sono a peso, un tot al kg. Di contro, non so se sia una promozione, ma l'ebook lo trovi a 3 euro (prezzo di listino 10).
Tornando a Sanderson, di suo non ho letto nulla fuorché la conclusione della saga di Jordan. Mi ero però procurato proprio Elantris, se non erro il suo primo romanzo, e il Conciliatore (entrambi in super offerta). Per cui ti chiedo: questa novella fa parte di un ciclo noto, che tu sappia, o è a se stante?

PS
Il problema è che "novella" è un termine di origine italiana, medievale, ma in italiano ha un significato diverso e così si preferisce "romanzo breve". Non mi risulta invece che una novelette abbia nomi diversi da "racconto".

Bruno ha detto...

Dunque... The Emperor's Soul è un lavoro a se stante che condivide alcuni elementi del "Sandersonverso". Non so bene quali perché io ho letto solo il Conciliatore (in inglese) prima di questo libro. Ad ogni modo con novel, novelette ecc... non mi ci districo proprio, alla fine la faccenda per gli americani di dirime in numero di parole, credo che "novella" in italiano significasse un tipo preciso di storia...

Bruno ha detto...

Oddio: di dirime = si dirime

M.T. ha detto...

@Bruno: è quello che temo anch'io.

@Salomon: La prima edizione di Elantris in italiano è in brossura (uno dei formati economici), ma viene venduto come se fosse rilegato nella versione più pregiata. Ha lo stesso prezzo di La Via dei Re, altro romanzo di Sanderson, solo che questa ha copertina rigida, sovracopertina, quasi 500 pagine in più, mappe a colori e svariati disegni al suo interno. La versione economica di La Via dei Re, dove sono state mantenute tutte queste cose tranne copertina morbida e mappe in bianco e nero, viene venduta alla metà.
I 3 E dell'e-book è perché è in offerta: staranno tentando di recuperare perché forse si sono accorti di aver fatto una cavolata col prezzo e hanno venduto poco.

Non ho letto Emperor's Soul, ma da quello che ho visto delle opere di Sanderson (tranne Elantris ho letto tutto quanto è stato tradotto), anche se ogni mondo ha le sue caratteristiche, sono tutti legati tra loro, grazie a un personaggio sempre presente.

Salomon Xeno ha detto...

@Bruno: sicuramente da Boccaccio a Pirandello c'è stata un'evoluzione del concetto di "novella", però non certo sulla base del numero di parole.

@MT: Hai ragione, infatti criticavo la loro politica di prezzi, che però finora mi sembrava coerente. Ho qui di fianco "Presagi di tempesta" di Jordan & Sanderson, che costava (2011) 25 euro, mentre le riedizioni dei primi volumi 15. Le differenze sono 1 cm di altezza e una copertina migliore (non solo come qualità, anche come carta). Però è vero che si tratta di 800+ pagine, quindi questo Elantris è decisamente fuori mercato. (Non l'ebook, ma su questo ho capito che la pensiamo diversamente!)

M.T. ha detto...

Anche sulla Ruota del Tempo ci sarebbe da dire, perché 25 E per le prime edizioni che sono sempre in formato economico sono eccessivi: se poi si considera che ci sono decine di refusi al loro interno, la cosa diventa inaccettabile. Dopo i Tif Extra, è stata fatta una nuova edizione economica riveduta e corretta dal Save Moiraine Group e venduta al prezzo di 9.90 E: un prezzo più che buono. Solo che in Fanucci non sanno programmare bene e dopo mesi si sono accorti che hanno fatto il prezzo troppo basso e allora lo rialzano del 70%, riportandolo al prezzo della precedente edizione economica, 16.90 E: una mossa che ha portato una pubblicità non certo positiva.

Sì, per me 10 E per un ebook sono tanti, ma se l'hai preso a 3 E hai fatto un affare perché Sanderson merita.

Riguardo a Il Conciliatore: troverai un grosso refuso. Fanucci ha ripetuto lo stesso errore della prima stesura del romanzo, probabilmente perché ha usato questa versione e non la definitiva per tradurlo. Sanderson sul suo vecchio sito aveva messo il file pdf della prima stesura da leggere gratuitamente e in esso c'è lo stesso errore riportato da Fanucci. Lo so perché ho letto sia questa versione, sia quella cartacea italiana.

Salomon Xeno ha detto...

Fanucci non ha una politica dei prezzi. Prima vendeva ebook a prezzo decisamente competitivo, fra l'altro direttamente dal loro sito. Poi, a un certo punto, ha annunciato sul blog che li avrebbe bloccati, alzandoli, al 75% del prezzo di copertina. Ora, Elantris anche fuori promozione è comunque al 33% del prezzo di copertina (che, ok, è spropositato). Da quanto mi dici, pur con minori escursioni, anche sul cartaceo mostra parecchia indecisione - senza contare i refusi, che giustamente hai citato. Fra parentesi, hai mai avuto fra le mani la prima edizione italiana di "L'occhio del mondo", quella Mondadori? Tutta un'altra storia! :)

M.T. ha detto...

Ho cominciato a seguire La Ruota del Tempo dopo aver preso a seguire Sanderson, quindi non posso dire nulla sull'edizione Mondadori (ma far meglio di Fanucci, specie prima che prendesse a lavorarci sopra Giorgi, ci voleva poco).
Certo che anche Mondadori, scaricando Jordan e neanche prendere in considerazione la Rowling perché ritenuti autori che vendevano poco, ha fatto dei begli errori.

Bruno ha detto...

Alla fine se un editore decide di vendere ebook a prezzi salati, è suo diritto: ed è diritto del lettore di comprare o non comprare... o di imparare l'inglese e pagare prezzi più contenuti.