domenica 23 febbraio 2014

Lady Mafia

La commissione parlamentare antimafia si è scomodata per denunciare un fumetto che è appena uscito in edicola, Lady Mafia, a opera di Pietro Favorito (sceneggiatura) e Domenico Nagliero (disegni). Questa condanna arriva perché il fumetto vuol essere un omaggio alla mafia? No, non è così, semmai (si legge in rete) l'omaggio è ai fumetti noir stile Diabolik.
La protagonista, Veronica de Donato, torna in Puglia per compiere la sua vendetta contro la malavita, visto che lo stato non ha saputo fare giustizia.


Secondo il Corriere della Sera, per l'antimafia si tratta di una "operazione editoriale che deve essere sospesa." Come mai, visto che nulla è più realistico dell'incapacità dello stato di proteggere i cittadini?
Seconda domanda: se non va bene una eroina che combatte contro la criminalità organizzata, perché invece è tranquillamente uscito tempo fa La Carriera Criminale di Clelia C, dove l'eroina organizza una vendetta contro clan rivali facendo parte anche lei della criminalità organizzata?
Perché il secondo va bene e il primo no?


Clicca qui per la pagina di Lady Mafia in rete.

12 commenti:

M.T. ha detto...

"Come mai, visto che nulla è più realistico dell'incapacità dello stato di proteggere i cittadini?"

Forse proprio perché mostra questa realtà e fa ricordare e riflettere su cose di cui non si vuole si parli.

Bruno ha detto...

Oddio sì, questa potrebbe essere una chiave di interpretazione. Va bene invece far vedere mafiosi che si scannano fra loro.

M.T. ha detto...

Non ho letto il fumetto, ma da quello che hai scritto ricalca il cliché dei vigilantes/punitori di certi albi americani: quindi se vanno bene quelli, perché contestare questo?
Soprattutto, non ci sarebbero cose più importanti e prioritarie di cui occuparsi?

Bruno ha detto...

E' proprio questo il punto, mi sembra davvero una polemica ridicola. Ci sono già innumerevoli film, fumetti ecc... che glorificano dei delinquenti sia pure trasversalmente (Romanzo Criminale, Vallanzasca, Heat, Point Break, per mettere assieme due esempi di casa nostra e due degli ammerigani, i primi che mi vengono in mente) che senso ha prendersela contro un personaggio di vigilante/punitore(trice)? Hanno paura che gli italiani si sveglino e vengano a punirli nei loro palazzi? Certo che sarebbe bello...

M.T. ha detto...

Chissà se scoprissero V per Vendetta...ma dubito che capirebbero a cosa si rivolge quest'opera...visto che è ambientata a Londra, di certo è qualcosa che non tocca l'Italia...

Bruno ha detto...

Dunque... oggi arriva una descrizione ( http://bari.repubblica.it/cronaca/2014/02/23/foto/lady_mafia-79405818/1/?ref=HRESS-33#1 ) che descrire Lady Mafia un fumetto in cui la protagonista vuole diventare la più potente dei boss... allora è contro la mafia o no? Sospetto il giudizio e aspetto che i giornali si decidano...

M.T. ha detto...

L'informazione non brilla certo in Italia. Da quello che ho visto, il tratto e il disegno non mi piacciono, sono realizzati male: per i lavori di qualità ricerco ben altro.
Spunto di riflessione sulla questione c'è questo post: http://prontoallaresa.blogspot.it/2014/02/la-lezione-di-lady-mafia.html

Bruno ha detto...

Questa è una cosa che ho notato anch'io e dopo tutta la polemica la sola cosa che conta: è proprio disegnato male!

Luke Skyiedwalked ha detto...


Una cosa all'autore se mai mi leggerà lo spero: ma siamo ancora al 700 - 800 come violenza spicciola e massacri, queste cose ormai le persone i cosiddetti capi i pezzi da novanta non le fanno da un secolo, ormai i veri massacri, genocidi, le stragi si fanno con la finanza i famosi derivati tossici, con i giornali il metodo boffo e robba simile, il partito fustino, personale a sua immagine e a sua libertà, con scagnozzi criminali che stanno in parlamento a servire e riverire il loro padrone, con la politica malsana e corrotta e in combutta con le famose p3 - p4 - p5 associazioni massoniche in prima fila o dentro il parlamento e assumono una violenza incredibile imponderabile che le stragi di mafia sono solo miseri fatti di cronaca nera.. Cresca signor autore, mi creda cresca, la criminalità è presente perchè loro l'hanno creata non viceversa...

Bruno ha detto...

@ Luke Skyiedwalked; questo sì ma la criminalità di piccolo cabotaggio essite ancora...

Mirko Sgarbossa ha detto...

Classiche polemiche italiche purtroppo, ed è una storia assai vecchia che coinvolge un bel po' di opere, basta vedere le censure fatte a capitan Harlock, in cui sono tagliate, per fare un esempio, una battuta attinente allo statuto dei lavoratori (siamo in pieni anni 70)e un altra battuta riferita alle donne (femminismo galoppante sempre all'epoca). Comunque salve a tutti sono nuovo e trovo questo blog molto interessante :)

Bruno ha detto...

Ciao a te Mirko, benvenuto a bordo!