martedì 5 maggio 2015

Avengers 2 sì, e no

Dopo lunga militanza nei cinema per dare subito una recensione sui più recenti film di supereroi, ho cominciato a latitare già da un po' e anche stavolta con Avengers: Age of Ultron il mio punto di vista non si è manifestato.
Rimedio, per modo di dire, offrendovene due: uno decisamente positivo, l'altro piuttosto negativo. Valutando questo genere di film c'è sempre il punto forte del divertimento che alla fine prevale su tutto, con l'ulteriore vantaggio degli effetti speciali, e certe volte di attori che riescono ad azzeccare il personaggio creando delle performance superlative. In questo caso parlo di Robert Downey Jr in Iron Man (per chiarire, soprattutto il primo).


Quando le cose vanno meno bene, ovvero quando la trama ha incongruenze o dei buchi grandi come una casa, si accende la contesa tra quelli che criticano, magari fin troppo, e quelli per cui comunque va bene così. E se invece un film di supereroi cerca di avere maggiore spessore qualcuno grida al miracolo e altri invece prendono per i fondelli. Io di solito sono di quelli che una trama coerente, quanto meno, la pretendono. E non sempre la ottengono, ma non è questo il punto.

Per me valeva il principio che alla fine comunque mi sarei divertito (quasi sempre) pur di non avere grosse pretese, e talvolta il film mi avrebbe addirittura sorpreso positivamente. Ma è subentrato, per quanto mi riguarda, un fattore saturazione, o noia. Non ho avuto folgorazioni intellettualoidi, non mi sto guardando l'opera omnia di Nanni Moretti o i film del cineforum della sezione. Semplicemente è come se, avendo visto una dozzina di film western nel giro di alcuni anni, mi fossi stancato di revolver e speroni, e non avessi voglia di guardarne più.
Magari tornerà anche il momento per gli eroi in calzamaglia, certamente prima o poi (magari in DVD quando costerà poco) mi ripescherò questo Age of Ultron, ma per il momento della grande epopea Marvel di pellicole supereroistiche concatenate non ho appetito, non mi vien voglia di fare il punto su "dove eravamo arrivati" e di continuare a seguirla.
Chi lo sa, poi magari mi passa. Forse è solo l'effetto del 730 da preparare.



7 commenti:

M.T. ha detto...

Non sono corso a vederlo, magari come hai deciso tu, lo recupererò in futuro. Non sono un purista, ma un minimo di coerenza con le storie del mondo Marvel è dovuto: Ultron è una creazione di Henry Pym, non di Tony Stark.

Bruno ha detto...

Ah, purtroppo io dell'universo che vi è alle spalle non so praticamente un accidente. Dei supereroi famosi ho letto un po' di fumetti di soppiatto a casa dei miei zii ma si trattava dei Fantastici 4 e le storie erano di 30 e rotti anni fa...

Moreno Pavanello ha detto...

Ci vado stasera, senza troppe pretese, appunto. Ho questa idea che sarà lo stesso del primo film con un cattivo diverso...
Il Moro

M.T. ha detto...

Ho seguito alcuni personaggi e storie del mondo Marvel, ma ci sono veramente tante storie che risulta difficile averle seguite tutte, a meno di non essere un vero appassionato.
Capisco gli adattamenti, ma fino a un certo punto. E' stato così per il film sulle origini di Wolverine (hanno messo insieme diverse storie, perdendo però molto, oltre a rovinare un personaggio come Deadpool), stessa cosa per X-men Giorni di un futuro passato (non è Wolverine che viene mandato nel passato, ma la mente della Kitty Pryde del futuro; ma l'attore che interpreta Wolverine è una delle colonne portanti dei fil degli X-men e questo ha influito sulla trama).
Tornando agli Avengers e a Ultron, questo film è ispirato in parte alla storia recente scritta da Brian Bendis (storia che mi ha ricordato Terminator 2)

Bruno ha detto...

Il robot che si ribella... sembra scontatissimo, poi ovviamente dipende come sviluppano la cosa. O se è solo un pretesto.

M.T. ha detto...

Il robot che si ribella al suo creatore, vede gli umani, li ritiene imperfetti e perciò vanno eliminati. Il robot viene sconfitto, ma è programmato per non essere distrutto e ogni volta divenire sempre più forte e imbattibile: si è perso il conto delle versioni di Ultron e dei suoi ritorni... come mi sembra diceva uno scrittore, ritornano sempre :D
Resta il fatto che da Ultron è nato un gran bel personaggio: Visione.

Bruno ha detto...

Si è perso il conto dei ritorni... sembra Mefisto o Yama contro Tex (per chi li conosce...)