sabato 15 gennaio 2011

Prequel? mica tanto

Se siete appassionati di fantascienza la domanda magari ve la siete già posta: cosa si sarà inventato Ridley Scott per fare un prequel di Alien? La storia comincia con gli sventurati astronauti del mercantile che incappano nella nave extraterrestre piena di uova dell'alieno. Come si fa a farne un prequel? Sembrava incredibile fin da subito, che Scott volesse fare la storia di questa astronave... In realtà sarebbe magari una bella idea ma dubito che qualcuno scommetterebbe grosse cifre per produrre una storia simile. E allora mi rimaneva il dubbio. Non voglio darmi arie da veggente, ma il mio scetticismo sembra confermato dalle ultime notizie: il processo creativo ha spinto altrove le intenzioni di Scott. Dalle parole del regista sembra che il film "ricorderà" la storia di Alien, o sarà un'espansione di ampio respiro dell'universo in cui la vecchia serie si è mossa, ma non si parla più di farne un prequel vero e proprio. Nuovo titolo (Prometheus?) e nuovi personaggi. E sembra che ci saranno un paio di attrici molto carine...
(la fonte è qui, per gli anglofoni).

4 commenti:

Pinco11 ha detto...

Quello che mi sorprende di più è la presenza di un paio di attrici carine (ironia) ... ;) Quanto all'altrove, mi sa che poi non sarà così lontano dal punto di partenza, ma di spazio per idee intelligenti ce ne è sempre !

Bruno ha detto...

@ Pinco11: guarda, mi fido del buon vecchio Ridley Scott, per quanto riguarda la creatività: fare un prequel che partisse dagli avvenimenti immediatamente precedenti al primo Alien era impossibile, mi sembra più che normale che infatti il progetto sia diverso.

Quanto alle belle attrici se ci pensi un attimo non è un elemento da dare per scontato in questa serie. In passato direi che non si è certo scialato in attrici appariscenti. Non che Winona Rider o Sigourney Weaver (che compare nell'oscenissmo Alien Resurrection) siano brutte, ma non sono neanche il prototipo della bellona; invece per questo prequel sembra che girino addirittura nomi tipo Charlize Theron e Angelina Jolie.

Pinco11 ha detto...

Per l'aspetto donzelle non ti contraddico: all'epoca però eravamo ancora nel tempo dei film 'duri', senza compromessi, nei quali, anche nel genere azione, si privilegiava il protagonista (uomo), senza addolcire con presenze femminili. Anche Alien, alla fine, però si 'addolcito' in quel senso, se pensi alla 'clonazione', dove il gruppo prevedeva anche altre attrici, seppure non del calibro di quelle che hai citato, che spesso fungono più da richiamo che da garanzia di qualità, purtroppo ..

Bruno ha detto...

@ Pinco11: nel primo Alien con Ripley faceva la comparsa il prototipo moderno della tipa tosta con gli attributi ... forse è per questo che non c'era la bellona a insidiarne l'importanza? Chi lo sa.
Per quanto riguarda il prossimo film diretto da Ridley Scott, concordo con te: per sperare in un buon film mi fido più di lui che di Angelina Jolie.