giovedì 11 novembre 2010

Brevissimo omaggio a Dino De Laurentiis

Veramente non ci avevo mai riflettuto, ma questo mostro sacro del cinema, che ci ha lasciati a 91 anni, è stato un campione del cinema fantastico (tra le altre cose, ovviamente).
Oltre ad aver dato vita a Conan, è anche il produttore di Dune e, meno importanti per me ma sempre noti agli amanti del fantastico, Flash Gordon e L'Armata delle Tenebre. Mettiamoci pure Barbarella, il remake di King Kong e Diabolik. Ma ce ne sono molti altri, parlando solo di quelli attinenti al fantastico, senza contare che questo produttore ha al suo attivo alcuni dei capolavori del cinema sia italiano che internazionale.
Se ne è andato un gigante, un protagonista di quell'epoca in cui l'Italia, senza neanche saperlo, ebbe una grandezza come non rivedremo mai più.

3 commenti:

elgraeco ha detto...

A pensarci, in effetti, De Laurentiis è stato quello che ci ha donato i film preferiti degli anni ottanta, ma anche dei novanta.
Davvero un peccato.

busto ha detto...

Un grande...anche se piccolo di statura...ricordo un'intervista ad Arnold che raccontò un aneddoto circa il suo primo incontro con Dino ai tempi del progetto Conan.
Entrò nell'ufficio del produttore italiano e vide una scrivania enorme con dietro seduto un omino piccolo, piccolo.
"E che ci fa un uomo tanto piccolo con un tavolo tanto grande", bofonchiò Schwarzy con il suo solito tatto da taglialegna austriaco, nonostante le gomitate del suo agente.
Ovvio che Dino non lo trovò per nulla simpatico...
Poi si ritrovarono e diedero vita a qual popò di capolavoro!!!

Bruno ha detto...

... e non scordiamoci che Schwarzenegger deve molto, moltissimo a De Laurentiis.