domenica 21 giugno 2009

Coraline



Sarà per l'ebrezza del 3D, che non avevo avuto in precedenza il piacere di provare, ma questo film l'ho trovato stupendo, affascinante, immaginifico. Quanto alla filmografia, anche se ha uno stile grafico che non mi convince del tutto Coraline lo posso paragonare alle migliori opere di uno dei miei mostri sacri, Tim Burton (The Nightmare Before Christmas, Sleepy Hollow ecc...).

Il tono da favola leggero che assume contorni sempre più dark è una garanzia di Neil Gaiman, l'autore del romanzo da cui è tratta la storia: non l'ho letto, ma non dubito che sia all'altezza del suo tocco magico.

E sono contento che in un'epoca di computer l'arte dello stop-motion (animazione a passo uno) metta ancora a segno simili successi. Un evviva per Coraline, andate a vederlo!

3 commenti:

JackVenom ha detto...

Io ho visto il questo bel film, e in precedenza ho letto il magnifico libro di Neil Gaiman da cui è stato tratto. Senza andare a fare i miei soliti (e forse un po' noiosi oramai) paragoni tra libro e film direi che è uscito proprio un buon film, non un capolavoro magari (e vabbè, l'ho fatto, non ricrea proprio le stesse atmosfere del libro), ma comunque un buon modo per passare una serata. In parte, quello che non mi è piaciuta è la "grafica", il tratto che rovina un po' il tutto, a mio avviso.
Ah, hai fatto bene a citare Nightmare Before Christmas: infatti il regista di Coraline, Henry Selick, è lo stesso regista di Nightmare Before Christmas! ;)
Alla prossima!

Bruno ha detto...

Come disegni posso essere d'accordo, è un tratto che non piace neanche a me.
Ma l'animazione, i colori, le luci... Coraline è una festa per gli occhi.

Keitha ha detto...

Anche per me Coraline è stato un incanto dall'inizio alla fine.. :) almeno quanto il libro, a cui si è attenuto quasi totalmente.