venerdì 12 dicembre 2008

Il Seme della Follia



Dopo Velissa parliamo di un altro fumetto fantasy. Un fumetto dalla qualità grafica incredibile.
Le avventure dell'elfo Igguk (più che altro sembra un folletto) che deve salvare un regno fatato con l'aiuto di alcuni compagni di viaggio. Tavole stupende, ognuna è un'opera d'arte. Tratti realistici per delineare personaggi fantastici, grande attenzione al colore e alla luminosità, tonalità fiabesche incredibilmente evocative.

L'autore è Civiello (casa editrice: Magic Press), fumettista francese dal nome un po' italianeggiante (chissà?). Oltre a disegnare ha scritto le storie e questo è un problema, perché sono praticamente incomprensibili, perciò i primi due libri che sono usciti in Italia mi hanno lasciato perplesso: più facili da ammirare che da leggere. Terzo e quarto volume si avvalgono però di uno sceneggiatore. Speriamo bene, e speriamo di vederli presto in italiano.

3 commenti:

tanabrus ha detto...

Uh, questi disegni posttati sono molto ma molto belli!

Bruno ha detto...

Già, pur con tutti i difetti della macchina digitale usata con pessima luce e i riflessi, e la pagina piegata. D'altra parte meglio così, almeno se mi accusassero di aver violato il copyright l'ho fatto con due immagini suggestive ma imperfette.
Nonostante la debolezza della trama questi due volumi sono una festa per gli occhi.

sauron era un bravo artigiano ha detto...

Io tendo a farmi affascinare più dalle sceneggiature che dai disegni, ma ammetto che in effetti sono immagini affascinanti.

E se l'elfo sembra un folletto... beh, personalmente lo considero un pregio. Di elfi tutti uguali ne abbiamo già visti veramente troppo! Un elfo follettoso è qualcosa di almeno un po' più insolito.