lunedì 14 maggio 2007

Cartine


Uno dei motivi che mi hanno spinto ad inventare e descrivere mondi immaginari è senza dubbio il piacere che ho sempre provato a disegnare le mappe e le cartine. Non sono mai diventato un grandissimo artista ed ho uno stile semplice, che però gli altri trovano pratico e abbastanza efficace.
Esistono oggi dei meravigliosi strumenti che una volta non ci si sognava neppure... software come il famoso Campaign Cartographer (http://www.profantasy.com/products/) e li ho pure sperimentati (approfittando della generosità di un amico) ma alla fine la carta, la matita e i pennarelli sono rimasti il mio amore principale.

1 commento:

federico.giunchi ha detto...

Concordo che gli strumenti informatici sono attualmente deludenti.
Peraltro il fantasy vuole la manualità, il pennino, la pergamena... sarebbe bello produrre mappe "fisicamente" fantasy.